Rete Regionale dei borghi della memoria della Campania “Borghi della Memoria”

rete borghi conza

Rete Regionale dei borghi della memoria della Campania

“Borghi della Memoria”

La tappa di Conza della Campania della mostra itinerante “Càs Carùte” – Identità e Memoria nella stratificazione - ci ha regalato emozioni forti ed nuovo entusiasmo a proseguire il cammino indicato dall’Amico Donato Tartaglia.

            I rappresentanti dei quattordici Comuni coinvolti nel progetto hanno tutti manifestato la forte e convinta volontà di portare a compimento il lungimirante progetto che lega i meravigliosi borghi della memoria.

Tutti si sentono coinvolti nel realizzare il progetto della sua essenza: far (ri)vivere i borghi e far dialogare le comunità segnate da un comune destino “il silenzio dell’abbandono”. Il silenzio e l’abbandono sono termini non declinati nella loro eccezione negativa ma al contrario come valore, visti sotto una nuova luce - luoghi abbandonati “Càs Carùte” che custodiscono e conservano la memoria la storia delle nostre Comunità.

Il progetto ha l’aspirazione di aprire lo scrigno della memoria storica dei Borghi e raccontarsi: raccontare la storia, raccontare i LUOGHI e le COMUNITA’. Perché il racconto della MEMORIA è conoscenza e la conoscenza restituisce alle nostre Comunità la giusta luce.

Tutti siamo chiamati a realizzare questo meraviglioso progetto e a coltivare il seme della speranza in questi luoghi dimenticati, dove tutto è più faticoso, dove tutto è più difficile, ma dove tutto è meravigliosamente bello.

La mostra itinerante “Càs Carùte” – Identità e Memoria nella stratificazione – farà tappa nella nostra Comunità agli inizi di settembre per poi concludersi in Centola (SA) per la seconda metà di settembre.