CLAUDIO RANIERI: DALL’ITALIA ALLA STORICA CONQUISTA DELLA PREMIER CON IL LEICESTER, PASSANDO DA AQUILONIA .

Claudio-RanieriCLAUDIO RANIERI: DALL’ITALIA ALLA STORICA CONQUISTA DELLA PREMIER CON IL LEICESTER, PASSANDO DA AQUILONIA .

 

AQUILONIA - Negli anni Settanta e Ottanta i tornei di calcio intercomunali, nonchè quelli stracittadini meglio conosciuti come “tornei dei bar”, erano un appuntamento fisso dell’estate.

Questi eventi, e credetemi l’aggettivo non è assolutamente sproporzionato, erano talmente sentiti che le squadre erano allestite con largo anticipo perché tanta era la rivalità tra i vari paesi, e nei vari paesi.

Ebbene, correva l’anno 1974, e come ogni anno, per meglio dire estate, la squadra di calcio di Aquilonia si apprestava a partecipare al Torneo Stracittadino “Città di Lioni”, vetrina importantissima del calcio provinciale di quei tempi che proponeva lo stesso clima di entusiasmo dell’attuale Belvoir Drive di Leicester.

 

Calcio1Lo storico presidente di allora Gerardino Mesce quell’anno tira fuori dal cilindro il classico asso dalla manica: riesce a tesserare per la squadra di Aquilonia Claudio Ranieri. Si, proprio lui, l’eroe delle Foxes, l’uomo-allenatore entrato nella storia del calcio per aver condotto il suo Leicester City al titolo di campione d’Inghilterra. In quel lontano 1974, grazie all’aiuto di Eustachio Onorato grande centravanti della squadra di quei tempi nonché papà del piccolo Antonio che successivamente diventerà un musicista di fama internazionale, Claudio Ranieri, all’epoca in forza al Catanzaro, venne ingaggiato per una “modica” cifra di 30.000 lire. Dopo 42 anni e numerose testimonianze raccolte da parte dei protagonisti della squadra di quei tempi(di cui alcuni nella foto allegata), noi di Aquilonia-Carbonara vogliamo manifestare con grande soddisfazione la nostra immensa gioia.  

Il fatto che Claudio Ranieri avesse vestito la casacca della nostra squadra di calcio, ad onor del vero, ad Aquilonia se ne è sempre parlato proprio come in una leggenda metropolitana che si rispetti. Oggi, più che mai, questa storia va ricordata per unire la nostra soddisfazione ai tanti cori di coloro che stanno rendendo onore e merito a Ranieri per la grande impresa compiuta in Premier League.

Noi rispetto a tanti altri ce lo possiamo permettere a maggior veduta: è un nostro ex calciatore, almeno a me piace ricordarlo così.

 

            Lello Gala – staff Aquilonia-Carbonara

 

 

Commenti  

0 # michele tartaglia 2016-05-05 09:05
Il Ranieri di cui parlate era un omonimo che giocava nella Reggina ed era di Castellammare di Stabia.Giocò un paio di partite con la nostra squadra .Successivament e fece parte anche del Napoli e se ricordo bene giocò anche un secondo tempo contro la Juve.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
0 # Gerardino Mesce 2016-05-07 16:43
Riguardo alla partita con l'ingaggio di 30.000 lire, si trattava certamente di Claudio Ranieri che, in quell'estate si trasferita dalla Roma al Catanzaro.
In quegli anni, le partecipazioni ai vari tornei estivi, erano molteplici. Probabilmente, il tuo ricordo, è riferibile ad un altro torneo...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Utenti On line

Abbiamo 17 visitatori e nessun utente online

logo-sponz-20151

 

logo

 

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

museo1

 

logoantonioonorato


 

catering

642600
Oggi
Ieri
Questa Settimana
La settimana scorsa
Questo Mese
Il mese scorso
Da sempre
97
241
97
639717
7290
12447
642600
Il tuo IP 54.145.117.60
Server Time: 2017-11-20 16:07:54